All'ineffabile assessore D'Avino il premio "Incoerenza 2013"

Il primo premio “Incoerenza 2013” lo affidiamo, per distacco, all’attuale assessore alle Politiche Giovanili del comune di Somma Vesuviana Raffaele D’Avino detto Lello. Io comprendo che un uomo, soprattutto in politica, possa cambiare idea. Voglio dire, passare dal centrosinistra di Vincenzo D’Avino, al centrosinistra in opposizione a Raffaele Allocca per poi sostenere lo stesso attuale primo cittadino nel 2008, è davvero un esercizio di notevole confusione ed incoerenza. Però si sa, la coerenza è degli stupidi si dice in giro. Però cavolo, trattare a destra e a manca pur mantenendo il posto in giunta Allocca e poi scegliere di andare con la Raia candidata del Pdl, contro quello che continua a mantenerti il seggiolone nell’esecutivo cittadino non è politica, è il mercatodelle vacche. E a quanto pare i prezzi sembrano anche parecchio al ribasso.

L’Aforisma: “Anche quando avremo messo a posto tutte le regole, ne mancherà sempre una: quella che dall’interno della sua coscienza fa obbligo a ogni politico di regolarsi secondo le regole ed il buonsenso”. (GDM)

Musiche: Sex Pistols, God Save the Queen (http://www.youtube.com/watch?v=MeP220xx7Bs)

lello d'avino

Nato nel 1981, ottima annata, sotto il segno della Bilancia.
Giornalista e blogger alle falde del Vesuvio.

    Seguimi su:
  • facebook
  • twitter