Amministrative 2014, Berlusconi chiama a Somma Vesuviana per rilanciare Forza Italia

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato stampa inviatoci dal candidato sindaco Antonio Granato:

Oltre 2mila cittadini hanno assistito ieri sera all’intervento di Silvio Berlusconi, in piazza Matteotti a Somma Vesuviana, per sostenere e incoraggiare il candidato sindaco di Forza Italia Antonio Granato. Presenti il coordinatore regionale di Forza Italia senatore Domenico De Siano, l’onorevole Paolo Russo, il presidente della Provincia di Napoli Antonio Pentangelo e diversi esponenti delle liste a sostegno di Granato (Giovani per Somma, Noi Liberi, Forza Italia, Insieme per Somma e Alleanza per Somma).

A dare il via all’evento di ieri sera sono state le parole dell’onorevole Paolo Russo che ha affermato: “Granato è la soluzione. Vogliamo lavorare con lui nei prossimi mesi, accanto alla gente di cui dovremo conoscere i reali bisogni e Granato è un vero campione sotto questo profilo. Caro Antonio – ha affermato rivolgendosi direttamente al candidato – ci toccherà nei prossimi mesi lavorare tanto per dare a Somma Vesuviana forza attrattiva dal punto di vista culturale e le opportunità turistiche che merita. Sono certo che potremo festeggiare la rinascita di Somma Vesuviana con Antonio Granato sindaco”.

Il coordinatore regionale di Forza Italia Domenico De Siano ha poi aggiunto che Forza Italia è interamente a sostegno di Granato e della sua coalizione”. Proprio De Siano, nel corso dell’apertura della campagna elettorale di Granato aveva annunciato la presenza di Berlusconi al successivo incontro con i cittadini e gli altri esponenti di Forza Italia.

Successivamente il candidato sindaco Antonio Granato ha voluto ringraziare tutti i presenti in piazza Matteotti e, in attesa di ascoltare la voce di Berlusconi, ha ricordato i punti salienti del programma elettorale, tra cui il risanamento delle quattro periferie; offrire i servizi essenziali al cittadino; riduzione della pressione fiscale della Iuc; portare a compimento le opere pubbliche iniziate. Ha poi affermato: “Non credere a chi vi offre un posto di lavoro ma a chi crea le condizioni affinché vi sia sviluppo: votate noi perché a partire dal 26 maggio sapremo cosa fare, insieme ai tantissimi giovani che ci sostengono, e finalmente raggiungeremo uno sogno: andare fieri della nostra città. Vinceremo e continueremo ad ascoltarvi, ci rincontreremo per le strade della città, sugli usci, con i nostri bambini e le nostre famiglie”.

Aveva appena preso la parola il presidente della Provincia di Napoli Antonio Pentangelo, per la seconda volta in città a sostegno di Granato, quando è giunta l’attesa telefonata di Berlusconi che, poco dopo le prime parole di saluto rivolte a tutti i presenti, ha scatenato un lunghissimo applauso.

“Voglio fare un in bocca al lupo affettuoso ad Antonio Granato che riuscirà ad ottenere un grande successo” ha detto il leader di Forza Italia salutando De Siano, Russo e Pentangelo. “Auguro a tutti noi un’ Italia nuova – ha affermato – quella a cui auspichiamo quando ci saranno le elezioni, tra un anno – un anno e mezzo, se riusciremo a realizzare quel grande sogno di creare in tutta Italia 12mila comunità con il compito di convincere gli italiani disgustati da questa politica e da questi politici e dichiarano di non andare a votare. Se noi riusciremo a convincere una parte di questi 24 milioni di italiani – ha aggiunto- spiegando la nostra politica, i nostri valori, la nostra politica economica, potremo divenire maggioranza in Parlamento e poter garantire all’Italia un futuro di benessere, democrazia e libertà”.

“E’ un grande progetto che costituisce per me l’ultimo impegno – ha detto Berlusconi – è il dono che io voglio lasciare al mio paese e ai miei concittadini, in modo da diventare un padre vero della patria. Il progetto è quello di fondare in Italia 12mila comunità per la democrazia e la libertà. Si tratta dei Club Forza Silvio che saranno creati da 12.620 persone (provenienti dal mondo dell’impresa, delle professioni, delle università), di cui il 70% non ha mai avuto la tessera di Forza Italia: significa che, come nel ’94, Fi si aprirà a una grande partecipazione all’Italia che lavora, che non fa della politica un mestiere. Sono comunità che ci sono venute in mente guardando all’America, che nascono per far uscire il cittadino dalla solitudine e avere una vita sociale più intensa e vivace. Nell’occasione delle elezioni, queste comunità dovranno individuare persone che vogliano impegnarsi come “missionari della libertà” che andranno da conoscenti, amici, parenti per convincerli spiegando loro le nostre idee, valori e programmi. Io sono sicuro che se i nostri “azzurri” riusciranno a convincere anche uno su dieci di questi 24 milioni di italiani, ciò significherebbe 4 milioni di voti in più per Fi per raggiungere il nostro obiettivo, ovvero la democrazia che oggi non abbiamo”.

Sulle elezioni europee Berlusconi ha ribadito la necessità di votare i candidati di Fi poiché “è l’unico modo per invertire la politica europea: si esce dalla crisi con l’esatto opposto della politica del rigore imposta da Bruxelles, come hanno fatto gli Usa e il Giappone immettendo liquidità nel sistema”.

Al termine, Berlusconi si è rivolto nuovamente al candidato sindaco Granato: “Ti faccio tanti in bocca al lupo, Antonio, vedrai che ce la farai, ho visto il tuo impegno nella vita pubblica, sono sicuro che ce la farai”.

granato_camper

Nato nel 1981, ottima annata, sotto il segno della Bilancia.
Giornalista e blogger alle falde del Vesuvio.

    Seguimi su:
  • facebook
  • twitter