Collegiata di Somma Vesuviana, è partita la campagna di crowdfunding per salvare lo storico monumento

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato stampa inviatoci da alcuni cittadini sommesi che hanno messo in piedi un’iniziativa per salvare la Collegiata al Casamale:

È partita la campagna di crowdfunding per salvare lo storico monumento della Collegiata di Somma Vesuviana.

Il prezioso soffitto di fine ‘600 della chiesa, cassettonato in legno e decorato in oro zecchino, perde pezzi ed è necessario stabilizzarlo, in attesa che gli enti competenti pianifichino il futuro costoso restauro.

E mentre la macchina burocratica fa il suo corso, questo bellissimo monumento, tra i più ricchi e importanti del “Regno di Napoli” e cuore delle attività della comunità (da essa partono le principali manifestazioni religiose della città di Somma Vesuviana come la Processione del Venerdì Santo, di San Gennaro, di Sant’Antonio Abate, della Madonna della Neve – in occasione della famosissima Festa della Lucerne ), resta chiuso.

La campagna, nata per iniziativa di ‘Jesce Sole ! Somma-Vesuvio Social Hub’, si pone come obiettivo la raccolta di fondi per affiancare il lavoro del Comitato “Salviamo la Collegiata”, presieduto da padre Costanzo Nganga, che sta raccogliendo offerte per raggiungere la cifra di 40.000 euro necessaria per la messa in sicurezza e la riapertura della Chiesa.

L’obiettivo della campagna è raccogliere 5.000 euro, a partire dalle festività pasquali ed entro il 31 Maggio.

‘Jesce Sole!’, promotore dell’iniziativa, , si definisce come « Gruppo di cittadini che crede che il mondo che ci circonda può cambiare in meglio grazie alla partecipazione, alla trasparenza e alla collaborazione » e continuando « Crede nel processo di innovazione sociale ed economica, che sta inducendo milioni di persone a collaborare, a mettersi insieme per organizzare dal basso una risposta a problemi di dimensione collettiva che normalmente spetterebbe alle istituzioni pubbliche risolvere da sole ». Insomma ‘Jesce Sole!’ crede nel crowdfunding come strumento capace di coinvolgere la gente e per farlo i suoi associati hanno voluto partire da un simbolo a loro vicino e vicino alla comunità in cui risiedono. Hanno quindi avviato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma web BuonaCausa.org (l’indirizzo web dell’iniziativa è www.buonacausa.org/cause/salviamolacollegiata) e hanno avviato da poco la loro attività di diffusione e sensibilizzazione, certi di una partecipazione attiva di tutti i cittadini e non solo, perché la Collegiata è un bene comune da salvaguardare.

Chiesa Collegiata

 

Nato nel 1981, ottima annata, sotto il segno della Bilancia.
Giornalista e blogger alle falde del Vesuvio.

    Seguimi su:
  • facebook
  • twitter