Ecco i miei primi 180 giorni da assessore della Città di Somma Vesuviana.

Di seguito pubblico la relazione dopo i primi sei mesi di mandato da vicesindaco dell’amministrazione guidata dal sindaco Pasquale Piccolo:

A far data dal 24 luglio 2014 e con decreto sindacale n. 65 del 24/07/2014 , il sottoscritto veniva nominato Vicesindaco del Comune di Somma Vesuviana e Assessore ai Tributi, Politiche Giovanili, Protezione Civile, Polizia Municipale, Fondi Sovrastrutturali, Pari Opportunità, Servizi al Cittadino e Gemellaggi.

Il lavoro, in questo primo semestre, è stato prevalentemente incentrato sulla delega ai Tributi in vista delle scadenze a cui l’Ente doveva fare capo. Ciononostante, nelle restanti deleghe, si è provveduto a stilare un puntuale piano di programmazione da espletarsi entro il primo anno di mandato.

Seguono nel dettaglio gli interventi, divisi per delega, e la relativa programmazione.

 

TRIBUTI

La Tasi (Tassa sui servizi indivisibili), imposta introdotta dalla Legge di Stabilità del 2014, è stata, come ampiamente documentato da questa amministrazione a mezzo stampa e nelle aule di Consiglio, tra le più basse dell’intera provincia di Napoli. Infatti la somma dell’aliquota IMU e dell’aliquota TASI è del 9,10%, ben al di sotto del 10.6%, massimo consentito dalla Legge.

Invece la Tari deve, per legge, coprire i costi del servizio dei rifiuti e la gestione del tributo stesso. E da questo punto di vista noi siamo riusciti a porre un tetto, all’interno del Piano Finanziario dal quale poi abbiamo derivato le aliquote, ai costi di gestione del tributo. Infatti, con nota del 23/09/2014 numero di protocollo 15323, il Concessionario cittadino dei Tributi ha accettato ad applicare un “tetto massimo” al fatturato concernente la riscossione ordinaria nella misura di 450.000,00 euro IVA inclusa. Siamo pertanto riusciti in modo sostanziale a tagliare di tre punti l’aggio versato per la raccolta a Geset, come da programma elettorale sottoscritto dalla coalizione, facendo risparmiare concretamente e fattivamente soldi ai contribuenti sommesi.

Nello specifico ricordo che abbiamo abbassato del quasi 20 per cento la parte fissa delle tariffe, quella che si calcola per metro quadro e di una forbice che va dal 3 al 35 per cento per quanto riguarda la parte variabile della tariffa, quella relativa invece al numero di soggetti all’interno del nucleo familiare. A ciò abbiamo previsto, come riportato all’interno del Regolamento IUC approvato in Consiglio Comunale, una ulteriore riduzione del 15 per cento sulla quota variabile per chi provvede a smaltire in proprio gli scarti compostabili mediante il compostaggio domestico (il progetto, presentato dall’assessorato all’Ambiente, è denominato Compos-Tiamo). Sono aumentate le tariffe per le utenze non domestiche, ma sono state introdotte delle misure che permetteranno a quelle attività che smaltiscono in proprio i rifiuti di avere una notevole riduzione della tassa. Infatti le attività previste dal nostro regolamento Iuc, così come si legge nell’articolo 31 dello stesso, risparmieranno, se dimostreranno la loro propensione allo smaltimento in proprio, dal 5 al 25 per cento della tassa.

Questo assessorato ha attuato una riduzione della spesa per redigere il Piano finanziario, nei confronti della DP Solutions, corrispondendo 1.500,00 €+IVA a fronte dei 4.000,00€+IVA del Piano Tares.

Infine con Delibera di Consiglio Comunale n. 7 del 13/02/2015 è stata approvata all’interno del Regolamento Iuc un articolo per l’introduzione del comodato d’uso gratuito a parenti in linea retta entro il 1° grado, permettendo un’ulteriore agevolazione ai titolari di seconde case destinate ai figli.

Obiettivi:

  • Rafforzamento del ruolo con principale obiettivo quello di perseguire gli evasori sul territorio comunale;
  • Preparazione della Delibera di indirizzo per una nuova gara di concessione della raccolta dei tributi;
  • Preparazione della Delibera di indirizzo per una nuova gara di concessione della tesoreria comunale.

 

POLITICHE GIOVANILI

Ad oggi la progettazione in fatto di Politiche Giovanili è ferma al PTG regionale del 2010. L’idea di codesto assessorato è quella di mettere in atto i suddetti Piani Territoriali Giovanili (PTG); porre in essere azioni volte a facilitare l’aggregazione giovanile; aumentare la partecipazione giovanile alla vita pubblica della Città; realizzare azioni concrete che creino agio e diano occasioni di sviluppo alla giovane imprenditoria locale; stimolare la conoscenza dei valori fondanti dell’Italia e d’Europa; promuovere azioni per combattere il disagio giovanile e per stimolare i Giovani affinché siano dotati di strumenti che li avvicinino al mondo del lavoro nazionale e internazionale.

Forum dei Giovani: il Forum dei Giovani è quell’organo comunale con il quale i Giovani possono partecipare attivamente alla vita pubblica e alle azioni del Distretto 33 delle Politiche Giovanili. Esso è un organo elettivo ed uno degli obiettivi di questo assessorato è stato, fin dall’inizio ,quello di cambiarne il Regolamento. Difatti, con Delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 13/02/2015, il nuovo Regolamento è stato approvato e riporta modifiche sostanziali rispetto al passato. Grande attenzione è stata posta verso la massima partecipazione giovanile e la tutela delle quote di genere.

I Want To Be Clean: questo progetto, organico all’intera maggioranza visto che prevede il coinvolgimento di più assessorati dell’esecutivo Piccolo, approvato con Delibera di Giunta comunale n. 15 del 06/02/2015,  è rivolto ai giovani dai 14 ai 30 anni del Distretto 33 delle Politiche Giovanili. Esso è un vero e proprio Festival del corto sull’Ambiente e rappresenta una vera e propria unicità nel suo genere. L’obiettivo del progetto è quello di costruire fin dalla adolescenza nei soggetti coinvolti una coscienza ambientale e ambientalista attraverso le arti cinematografiche e fotografiche. Una particolare sezione di “I Want To Be Clean” sarà dedicata all’acqua. Al momento, chiusa la fase di progettazione siamo in attesa, in vista di una imminente delibera di approvazione di Giunta comunale.

Adesione al Bando Protezione Civile – Regi lagni, con il quale si prospetta il reclutamento di minimo cinque volontari.

Obiettivi:

  • Incentivare la partecipazione attiva dei Giovani del territorio, attraverso attività in sinergia con i Comuni del Distretto 33 di reclutamento di fondi europei diretti;
  • Azione di stimolo ai Giovani laureandi affinché svolgano dei tirocini formativi presso gli uffici dell’Ente comunale;
  • Lancio del progetto multilingue di crowdfunding internazionale a sostegno della cosiddetta Villa Augustea.

 

PARI OPPORTUNITA’

Per la prima volta sul territorio si dà spazio alle Pari Opportunità.

Il 25 novembre 2014 è stato avviato il progetto “Amore Inviolato”, che vede collaborare il Consiglio degli Ordini degli Avvocati di Nola – Sezione Pari Opportunità e l’Associazione Criminal Alt.

Il programma esposto nelle scuole del territorio dal mese di gennaio, tratta di argomenti legati all’omofobia, al bullismo verso forme di disabilità (autismo, dislessia, sindrome di Down), all’ambiente e al territorio, all’educazione e al rispetto dei principi di solidarietà. Per le scuole medie superiori, sono introdotti anche argomenti quali violenza di genere, dipendenza da gioco, sesso, alcool e cibo.

E’ stato introdotto con Delibera di Giunta comunale n. 135 del 14/11/2014, il CUG (Comitato Unico di Garanzia) come strumento da fornire ai dipendenti comunali, nella lotta alle discriminazioni sul luogo del lavoro.

Con Delibera di Consiglio Comunale n. 8 del 13/02/2015, è stata nominata la Commissione Pari Opportunità. Quest’ultima si presenta con una composizione eterogenea e, per la prima volta, figurano al suo interno anche persone di sesso maschile. Questo a testimonianza che una inclusione di ambo i sessi non può che contribuire positivamente alla realizzazione di una equilibrata parità di genere.

 

PROTEZIONE CIVILE

Il comparto della Protezione Civile cittadina, ad oggi, è limitato ad una visione volontaristica delle proprie attività. L’obiettivo di questo assessorato è quello di professionalizzare le attività delle P.C. affinché esse diventino, di concerto con gli altri organi comunali, uno dei punti di riferimento in un territorio particolarmente a rischio sia dal punto di vista idrogeologico che vulcanico.

Attuazione e sviluppo del PEC (Piano di Emergenza Comunale), così come regolato dalla Convenzione/Accordo tra il Comune di Somma Vesuviana e la Regione Campania ( protocollo 2014.07499914 del 07/11/2014). Nella fattispecie l’importo ammesso a finanziamento per le attività da svolgere sul territorio è di € 71.636,50 i.c.;

Diffusione dello stesso PEC e formazione del personale operativo (Ufficio Tecnico, Protezioni Civili del territorio, Polizia Municipale, Responsabili di Posizione e Responsabili di sicurezza degli Istituti scolastici) attraverso quattro incontri della durata di quattro ore ciascuno.

Obiettivi:

  • Creazione del C.U.Pro.C. ossia Centro Unico di Protezione Civile. Questo strumento andrà a supporto del Comando di Polizia Municipale sia per il monitoraggio che per gli eventuali interventi urgenti sul territorio;
  • Creazione del GIS ( Sistema informativo geografico) ovvero di un sistema informativo computerizzato che permette l’acquisizione, la registrazione, l’analisi, la visualizzazione e la restituzione di informazioni derivanti da dati geografici (geo-riferiti);

 

SERVIZI AL CITTADINO

Apertura di uno sportello di assistenza reclami contro la Gori S.p.a., per le “partite pregresse ante 2012”.

Avvio, in collaborazione col Segretario Generale, del corso di formazione, per tutti i dipendenti comunali, contro la corruzione. I corsi sono stati espletati in modo gratuito dall’Associazione Libera per un totale di sette incontri di tre ore ciascuno.

 

Inoltre è stato avviato l’iter, presso la commissione consiliare competente, per la presentazione, con successiva discussione ed eventuale approvazione in consiglio comunale, del P.U.T.  (Piano Urbano Traffico).

 gaetano di matteo

 

Nato nel 1981, ottima annata, sotto il segno della Bilancia.
Giornalista e blogger alle falde del Vesuvio.

    Seguimi su:
  • facebook
  • twitter