"Forestiero tu no!", quando la ragion di "cortile" supera la ragion di Stato.

Leggo della polemica sollevata dal consigliere comunale Pdl Vincenzo Piscitelli sulla riconferma, nello staff del sindaco Allocca, del nipote Celeste e di Cosimo Basile, pomiglianese, ex collaboratore dell’ex sindaco di Pomigliano Michele Caiazzo. Ora, di fronte al nepotismo dell’amministrazione Allocca ci si stupisce come se fosse la prima, ogni volta la si rimuove come se fosse l’ultima. E invece tornerà, perché torna sempre, e fra un mese o un anno ci sarà un altro nipote da sistemare, un altro cognato di qualche parente da “incaricare”, un altro fratello di consigliere da “assessorare”. E’ un pochino più difficile da comprendere la polemica sul fatto che vengano cooptati professionisti che non siano sommesi. Ma Somma Vesuviana è l’ombelico del mondo? Se c’è un professionista valido, che potrebbe assurgere ad un ruolo di carattere politico-amministrativo, ma senza i natali sommesi, perché non dovrebbe essere ingaggiato? Perché questo campanilismo che, quando fu mosso dalla Lega sulla questione dei maestri padani nelle scuole del Nord, fece scalpore? Immaginate cosa sarebbe il mondo senza le creazioni di un Renzo Piano, di un Oscar Niemeyer o di una Gae Aulenti? Un soggetto di Napoli, piuttosto che di Afragola, Recanati, Milano o Verona, non è un cittadino italiano con uguali diritti e doveri (ed opportunità) di un sommese? Ma siamo sicuri che ai cittadini interessi la provenienza di un assessore piuttosto che il suo profilo o le sue capacità? Naturalmente il pensiero espresso da Piscitelli non è isolato. Infatti in molti, o per opportunità, o perché ci credono veramente, vorrebbero che gli incarichi fossero “Made in Somma”. Per la Patriaucciola, per preservare il campanile e perché no, per qualche prebenda in ricordo di vecchie amicizie o parentele.

Aforisma: “Mi piacciono solo due tipi di uomini: gli stranieri e quelli del mio Paese”. M.W. “Non sono un angelo”.

Musica: Tender, Blur

Immagine

Nato nel 1981, ottima annata, sotto il segno della Bilancia.
Giornalista e blogger alle falde del Vesuvio.

    Seguimi su:
  • facebook
  • twitter