Ma Pietro Allocca è la mascotte o il segretario del Pd sommese?

Io non so perché, ma  provo una certa, sincera, tenerezza per Pietro Allocca l’attuale mascotte, pardon segretario, del Pd di Somma Vesuviana. Sì perché solo ad una mascotte, travestita da segretario, il proprio partito può far inviare un comunicato stampa che recita: “dopo ampio e approfondito dibattito sulla situazione politico-amministrativo locale, alla luce delle prossime consultazioni elettorali ha nominato un Comitato di Coordinamento composto da Vincenzo Cimmino, Vincenzo Romano e Filomena Tiziano, con il compito di rappresentare il Partito sui tavoli delle trattative elettorali e gestire tutta la fase politica elettorale secondo gli indirizzi e le determinazioni che saranno emanata dagli organi della Sezione”. Cioè, dopo un dibattito del “Comitato Direttivo della Sezione del PD”   (e già questa riunione è una notizia), si è deciso che a gestire questa fase delicatissima non sarà in prima persona il coordinatore eletto, ma un triumvirato espressione delle varie anime, o correnti, del partito di piazza Vittorio Emanuele III. Ed allora, mi si perdoni l’ignoranza, ma Pietro “il buono” (o fesso) cosa ci sta a fare in questo Pd? Apre e chiude la sezione? Spolvera? Conta il numero di presenti alle riunioni? Se non si ha la fiducia di mandare il proprio segretario cittadino ai tavoli interpartitici, perché lo si mantiene (politicamente) in vita? E lui perché continua a prestarsi a queste cose? Ed il segretario provinciale dei democratici, il “sommese” Gino Cimmino, cosa penso di tutto ciò? Si attendono risposte.

 Immagine

Nato nel 1981, ottima annata, sotto il segno della Bilancia.
Giornalista e blogger alle falde del Vesuvio.

    Seguimi su:
  • facebook
  • twitter